forex trading logo


Contatti Analisi valute Come investire Mercati Finanziari

Segnalazioni

Home Analisi valute Trend valute Gli ottimi dati ADP in USA rafforzano il dollaro

Gli ottimi dati ADP in USA rafforzano il dollaro

PDF Stampa E-mail
Trading con Plus500 Ltd: * Trading indici | Conto demo trading | Inizia a fare trading | Trading Bitcoin Italia
*( Un trader con un conto Plus500 può negoziare CFD con strumenti finanziari sottostanti come Forex, Azioni, Materie Prime, Opzioni e Indici.
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro a causa della leva finanziaria. 80,6% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuta il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre un alto rischio perdendo il proprio capitale).
Analisi valute - Trend valute
Scritto da Economic Research Banca Aletti   
Giovedì 04 Agosto 2016 11:16

Prezzi cambio euro dollaroNella seduta di mercoledì il cross eurodollaro ha provato a correggere l’onda impulsiva che l’aveva trainato nel breve volgere di poche sedute sino ai massimi dal 24 giugno scorso, sulla scia dell’ammorbidimento delle attese relative al futuro corso di politica monetaria della Fed.


La deludente statistica del PIL statunitense nel secondo trimestre dell’anno, insieme alla ridefinizione dei tassi di crescita dei trimestri precedenti, aveva innescato una correzione al ribasso delle aspettative sui tassi, abbattendo ulteriormente la probabilità di una mossa restrittiva entro l’anno e generando la ridefinizione sopra descritta dei valori di equilibrio del tasso di cambio, a tutto sfavore del dollaro.


Ieri, la fonte di innesco del movimento correttivo, peraltro estremamente contenuto, a beneficio della moneta USA è stata rappresentata dalla statistica ADP sull’andamento del mercato del lavoro nel mese di luglio, antipasto della più importante statistica relativa al numero di nuove buste paga complessivamente create nel settore non agricolo (payroll survey), in agenda per venerdì. L’indice ADP, che misura i nuovi posti di lavoro creati nel solo settore privato, ha registrato una lettura pari a 179mila unità, confermando sostanzialmente il passo vigoroso del mese precedente (176mila, rivisto al rialzo da 172mila) e battendo al margine il consenso, che si attestava a quota 170mila.


Un dato così robusto rafforza la prospettiva di solidità del mercato del lavoro USA e conferma che la rilevazione di maggio dei salari non agricoli, bassissima e lontanissima delle attese di consenso, sino a lasciare ipotizzare un’inversione negativa del ciclo occupazione negli Stati Uniti, era in realtà un dato isolato, non evocativo dell’avvio di un trend sottostante.


Dopo il dato il cross euro dollaro è passato da 1.1230 a 1.1190, quindi ha raggiunto minimi di seduta a 1.1140. E’ proseguito invece, seppure in forma misurata, l’apprezzamento dello yen, che ieri si è spinto al test della soglia di 113 rispetto all’euro, toccando i valori di picco dall’11 luglio scorso. La tendenza ha tratto origine dall’atteggiamento della BoJ, scarsamente proattivo rispetto alle attese di un mercato che sembrava invocare con urgenza un nuovo intervento espansivo a sostegno della congiuntura.




Economic Research
and Markets Strategy
Banca Aletti & C. S.p.A.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Giovedì 04 Agosto 2016 11:31
 


Powered by Forex-online.it! Valid XHTML and CSS.

Avviso importante sui rischi: le opzioni, il forex o gli altri strumenti finanziari offrono grandi possibilità di profitto, ma anche molti rischi. Per questo motivo il trading non è adatto
a tutti gli investitori; prima di compiere qualsiasi operazione, investimento o deposito di denaro, è necessario comprendere appieno sia le potenzialità che i rischi. Bisogna essere pienamente
coscienti delle potenziali perdite, per evitare sgradevoli situazioni. Tutte le informazioni contenute su Forex-online.it sono fornite a solo scopo informativo e non costituiscono sollecitazione
ad investimenti di qualsiasi genere. Non siamo un broker, una banca, una società d'investimento o un intermediario finanziario e non forniamo alcun servizio finanziario, d'investimento
o di trading, pertanto, non ci riteniamo responsabili per qualsiasi eventuale perdita subita dal visitatore. Inoltre, Forex-online.it non garantisce dell'accuratezza o della completezza
delle informazioni fornite, e non si ritiene responsabile per qualsiasi errore, omissione o imprecisione.